Perspectives

La pandemia, i profitti e la giustificazione capitalistica della sofferenza e della morte

David North, 18 aprile 2020

Per l’oligarchia finanziaria-societaria, la pandemia è stata vista soprattutto come una crisi economica. La sua principale preoccupazione fin dall’inizio non è stata la potenziale perdita di vite umane, ma la destabilizzazione dei mercati finanziari, la perturbazione del processo di estrazione del profitto e, naturalmente, un sostanziale declino del patrimonio personale dei membri dell’oligarchia.

Niente salvataggi aziendali! Indirizzare le risorse finanziarie ai lavoratori, non all’élite capitalista!

Dichiarazione del Partito dell’Eguaglianza Socialista (USA), 31 marzo 2020

La classe dirigente sta cercando di sfruttare questa crisi per progettare un’altra redistribuzione multimiliardaria della ricchezza, su una scala ancora più grande del salvataggio delle banche del 2008.

Come combattere la pandemia COVID-19: Un programma d’azione per la classe lavoratrice

Comitato Nazionale del Partito dell’Eguaglianza Socialista (USA), 23 marzo 2020

Il principio essenziale che deve guidare la risposta alla crisi è che le esigenze dei lavoratori devono avere la priorità assoluta e incondizionata su tutte le considerazioni relative al profitto aziendale e al patrimonio privato.

Il capitalismo è in guerra con la società

Joseph Kishore e David North, 20 marzo 2020

La diffusione del coronavirus ha messo a nudo le conseguenze disastrose di decenni di massiccia concentrazione di ricchezza e disuguaglianza generata dal capitalismo.

Cosa bisogna fare per combattere la pandemia di coronavirus

Dichiarazione del Partito dell’Eguaglianza Socialista (Stati Uniti), 7 marzo 2020

Le risorse e la tecnologia esistono per fermare una malattia che minaccia di uccidere oltre cento milioni di persone. Non si può permettere che il capitalismo sia un ostacolo per salvare vite umane!